Fuga di cervelli italiani, pro e contro del vivere in Inghiltera

Postato il Aggiornato il

Trovare lavoro in Inghilterra, magari proprio a Londra, è il sogno di ogni italiano dai 15 ai 45 anni. Tanti provano a viverla quest’avventura, ma molti si bloccano ancora prima di partire alle prime difficoltà. Sicuramente trasferirsi all’estero, ed in particolare in una nazione così diversa per usi e costumi come può essere l’Inghilterra, richiede una certa dose di coraggio e molto spirito di adattamento. Naturalmenteesistono pro e contro in una scelta del genere: vediamo insieme quali sono.

PRO

– E’ tutto molto informale. Nessuno ti guarderà male per come ti vesti né ti giudicherà per il colore dei tuoi capelli. In Gran Bretagna neanche uscire con le pantofole è considerato un reato.

– La meritocrazia. Le opportunità di lavoro sono tante e se sei una persona in gamba prima o poi avrai la tua occasione per farti valere. Certo, anche qui l’economia ha risentito della crisi ma il tasso di disoccupazione resta estremamente più basso rispetto all’Italia (il 7,6% contro il 12,2%).

– L’ordine. Le città sono particolarmente ordinate e tutti rispettano le regole, anche quelle del codice stradale.

– I servizi hanno prezzi molto più convenienti. Gli abbonamenti per i cellulari ed il telefono di casa sono convenientissimi, quasi ovunque è possibile navigare gratuitamente in wi-fi, gli uffici per il lavoro sono efficienti e veloci. In tema di servizi al cittadino pochi Paesi possono battere la Gran Bretagna.

CONTRO

– Il tempo. Può sembrare banale, ma il tempo è sicuramente uno degli svantaggi del vivere in Gran Bretagna. Non si tratta, però, del cielo sempre grigio o delle temperature più basse ma piuttosto della forte instabilità che non permette di programmare attività out door.

– Le relazioni sociali. Avere rapporti umani in Gran Bretagna è molto faticoso, soprattutto se abiti in una grande città. Vuoi perché gli inglesi sono proverbialmente freddi e poco inclini alla socializzazione, vuoi perché le distanze e gli orari spesso non permettono di usufruire appieno delle mille attività che la città offre. Preparatevi a sentirvi spesso soli.

– I prezziLa Gran Bretagna è estremamente cara. E’ vero che gli stipendi sono mediamente più alti ma è anche vero che lo è il costo della vita. Abituatevi, quindi, a rinunciare a tanti privilegi che avete nel nostro Paese.

– Il cibo. In Gran Bretagna si mangia male. E’ vero, direte voi, ma da nessuna parte si mangia bene come in Italia. E’ vero ma in Gran Bretagna si mangia peggio che in altri posti e si spende molto di più.

PROFESSIONI PIU’ RICHIESTE

A parte tutte le professioni legate al settore del turismo (trovare un posto come cameriere, specialmente a Londra, vi richiederà pochissimo tempo), sono molto richieste anche tutte le specializzazioni mediche ed infermieristiche. Molto ricercati pure gliingegneri, gli esperti in marketing e, più in generale, tutte le professioni che hanno a che fare con il servizio al cliente e la “customer satisfaction”.

SITI UTILI

Per coloro che sono interessati ad approfondire l’argomento è possibile consultare le seguenti fonti:

– http://www.viverealondra.it/le-professioni-piu-richieste-a-londra-e-nel-regno-unito/
 http://www.informagiovanisora.it/Studio-e-lavoro-all-estero/Lavorare-nel-mondo/Lavorare-Gran-Bretagna
 http://www.blogcliclavoro.it/2011/05/le-professioni-piu-richieste-nei-prossimi-5-anni-in-usa-inghilterra-e-canada/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...